SHARE

E’ stato avviato nei giorni scorsi il servizio di pulizia delle acque dell’Isola di Lampedusa tramite il battello spazzamare in dotazione all’Area Marina Protetta “Isole Pelagie”; il servizio è stato affidato al Consorzio Castalia, che lo svolgerà per tutto il periodo estivo, anche in collaborazione con il gommone dell’Area Marina Protetta in caso di rifiuti nei bassi fondali o in luoghi difficilmente raggiungibili.
Il battello, affidato all’Area Marina Protetta Isole Pelagie dal Ministero dell’Ambiente, dispone di apparecchiature specifiche per la raccolta e lo stivaggio dei rifiuti solidi galleggianti: una cesta situata a prua viene calata a mare quando vengono individuate grosse macchie di rifiuti galleggianti e, una volta piena, viene ribaltata e svuotata nella stiva.
“Il battello spazzamare rappresenta un fondamentale strumento di protezione e salvaguardia del nostro mare – afferma il Sindaco di Lampedusa e Linosa Giusi Nicolini – Il Comune ha richiesto al Ministero dell’Ambiente anche un battello antinquinamento per intervenire in tutti quei casi di sversamenti da idrocarburi, al fine di potenziare le azioni di tutela e di rendere i nostri mari e i nostri fondali sempre più protetti ed attrattivi.

SHARE