SHARE

La giunta regionale guidata da Rosario Crocetta, riunita ieri, dopo i confronti con l’assessore Baldo Gucciardi e la Commissione Salute dell’Ars, ha approvato le linee guida della sanità siciliana. Con la risoluzione, spiega in una nota stampa il presidente Crocetta, l’Isola istituisce gli Ospedali riuniti, rendendo possibile il salvataggio dei piccoli nosocomi a rischio chiusura. Una scelta condivisa dal Ministero della salute che permette di realizzare economie di scala evitando la ripetizione dei servizi in ambito territoriale, consentendo di razionalizzare i servizi garantendo altresì la qualità dei livelli essenziali di assistenza (Lea). Si sbloccano inoltre le piante organiche e si da’ via al piano assunzioni. Entro il 30 settembre le aziende dovranno presentare un piano di riordino dei servizi e le nuove piante organiche per poi procedere al reclutamento del personale. “Il Governo – dice il governatore Rosario Crocetta – interviene concretamente per cambiare la sanita’ siciliana che negli ultimi anni ha smesso di produrre indebitamento e ha determinato utili attraverso l’attento monitoraggio delle aziende sanitarie e la lotta agli sprechi”. Adesso il decreto dovrà essere approvato dal ministero della Salute diretto da Beatrice Lorenzin.

SHARE