SHARE

“Sono grato a investigatori, forze dell’ordine e a tutti i rappresentanti dello Stato per il colpo inferto all’organizzazione mafiosa con la cattura di molti uomini del giro di Matteo Messina Denaro. Grazie a nome del Governo. E avanti tutta per andare finalmente a catturare anche il boss superlatitante. L’Italia c’e’, tutta insieme e tutta unita contro la criminalita’ organizzata”. Lo scrive su Facebook il premier Matteo Renzi commentando l’arresto di 11 fiancheggiatori del boss Denaro, avvenuto questa mattina.

“Lo #StatoVince la mafia perde”. Cosi’, in un tweet, il ministro dell’Interno Angelino Alfano. “Presi questa mattina vertici di #CosaNostra – scrive ancora Alfano- e presunti favoreggiatori del boss latitante”.

“Il nuovo e sperato duro colpo inferto alla mafia siciliana da parte di Polizia e Carabinieri di Trapani e di Palermo testimonia che la lotta alla criminalità organizzata e a tutte le mafie è un obiettivo prioritario del nostro governo”. Lo afferma in una nota Ettore Rosato, capogruppo del Pd alla Camera. “Oltre a mandare un plauso agli agenti, agli investigatori senza volto e ai magistrati che hanno consentito e portato a compimento questa brillante operazione, è del tutto evidente – aggiunge – che tale risultato è stato possibile grazie alle intercettazioni ambientali che se usate con fini investigativi propri sono uno strumento indispensabile di lotta alla criminalità. L’operazione conclusa stanotte nelle campagne di Mazara del Vallo dimostra che lo Stato sa reagire e colpire con intelligenza e precisione. La mafia non è imbattibile. Tutt’altro, come dimostrano gli ultimi 11 arresti. Ma la mafia non va in vacanza. Per questo occorre non concederci nessuna pausa o disattenzione e allora i risultati continueranno ad arrivare”.