SHARE

Arriva la tanto attesa “svolta” per i collegamenti marittimi sulla rotta Porto Empedocle, Linosa, Lampedusa e viceversa. Buone notizie in arrivo anche per le altre isole minori siciliane. E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il bando di gara con gli annessi allegati tecnici, disciplinare e capitolati d’appalto, relativi all’affidamento dei servizi di trasporto marittimo passeggeri e merci (anche pericolose) attraverso navi ro-ro per le isole Pelagie tramite l’erogazione di interventi finanziari compensativi, compatibili con la disciplina comunitaria. Il bando era stato approvato con il decreto regionale n. 1932 del 5 agosto scorso. Il termine per il ricevimento delle offerte stabilito è entro e non oltre le ore 13 del 28 settembre 2015; la gara d’appalto sarà celebrata il 30 settembre 2015 alle ore 10. Una “conquista storica per Lampedusa” che oltre alla nave passeggeri avrà per la prima volta una seconda nave per il trasporto delle merci, il pescato, rifiuti e merci pericolose. Un obiettivo sul quale ha lavorato a lungo il sindaco dell’isola Giusi Nicolini.

L’importo a base d’asta per l’affidamento dei servizi di collegamento per le Pelagie è pari a 36.761.025 di euro. I problemi anche di carattere igienico-sanitario che da anni si registrano con i traghetti “Paolo Veronese”, “Sansovino” e “Pietro Novelli” della Siremar-Compagnia delle Isole dovrebbero essere dunque solo un ricordo. Il bando prevede anche l’affidamento dei gli stessi servizi sulla rete delle isole Eolie, Egadi, Ustica, Pantelleria oltre che sulle Pelagie. Uguali i termini per la presentazione delle offerte, i requisiti richiesti, la data gara, cambia l’importo a base d’asta per i diversi servizi. Ecco i dettagli: unità di rete isole Eolie 28.791.859,50 euro; isole Egadi 15.869.925 euro; isola di Ustica 15.166.175 euro; isola di Pantelleria 27.051.360 euro. Tutte le informazioni sul sito Dipartimento delle infrastrutture, della mobilità e dei trasporti della Regione siciliana.