SHARE

Vacanze finite? Ansia e attacchi di panico all’idea di rientrare al lavoro? L’Ansa ha stilato un prontuario per fuggire alla depressione post-vacanze, ecco gli otto consigli per placare l’ansia da rientro:

  1. Completare tutto prima di partire. Bisognerebbe cominciare a pianificare il ritorno in ufficio ancor prima di lasciarlo. Come? Evitando di lasciare cose in sospeso. Chiudete quella pratica, fate le telefonate urgenti, completate i lavori a metà. Potrete staccare veramente la spina, e anche il ritorno sembrerà più lieve.
  2. Inserire la risposta automatica. Anche questo va fatto prima di partire: voi andate in ferie, ma c’è chi continua a lavorare e magari avrà bisogno di rivolgersi a voi. Inserite la risposta automatica nelle mail (magari dirottandole al collega che rimane in ufficio) e la segreteria telefonica sul cellulare aziendale.
  3. Trovare la casa fresca e pulita. Poco prima di rientrare, chiedete a un parente o un vicino di aprire le finestre di casa. Trovare aria chiusa non sarà di certo piacevole!
  4. Organizzare un appuntamento gratificante. Tornare in città è più piacevole se c’è una coccola ad aspettarvi. Pianificate un appuntamento dal parrucchiere, una seduta dall’estetista o anche solo un aperitivo con le amiche al rientro.
  5. Riprendere gradualmente il lavoro. Programmare almeno un giorno di stacco tra le vacanze e il rientro in ufficio è fondamentale: vi permetterà di riabituarvi gradualmente ad orari e incombenze.
  6. Approfittare dei weekend. Il lavoro deve essere inserito tra momenti piacevoli. Dedicate il weekend alla famiglia o agli amici, con gite al mare e in campagna. Vi sembrerà di essere ancora in vacanza!
  7. Libri, sport, musica. Se in vacanza vi siete rilassati leggendo un libro sotto l’ombrellone, facendo sport all’aria aperta o ascoltando le hit dell’estate, ritagliate mezz’ora al giorno per quell’attività. Prolungherà la sensazione di benessere.
  8. Fantasticare sulla prossima vacanza. Occhio al calendario: il weekend lungo di Ognissanti, il ponte dell’Immacolata… le occasioni per una piccola fuga non mancano, iniziare ad organizzarla (o anche solo a sognarla) vi farà sentire meglio.
SHARE