SHARE

Frane dal costone di Eraclea Minoa, danneggiate alcune case, sul posto i carabinieri coordinati dal maresciallo Liborio Riggi che hanno fatto evacuare tutte le abitazioni (a breve gli aggiornamenti). Intanto, le intense precipitazioni delle ore notturne hanno provocato notevoli danni sulle strade provinciali ed ex consortili della zona est di competenza del Libero Consorzio (ex Provincia Regionale di Agrigento). Si tratta soprattutto di ingenti quantità di fango e detriti che in alcuni casi hanno letteralmente invaso la carreggiata, costringendo sin dalle prime ore del mattino tecnici, capi cantonieri e cantonieri del Settore Infrastrutture Stradali ad intervenire. Mezzi del Libero Consorzio sono all’opera da qualche ora nel comprensorio Licata-Campobello di Licata-Ravanusa per ripristinare le carreggiate, ma l’elevato numero di strade interessate dalle intense piogge rende difficile il lavoro su strade già in precarie condizioni generali e con carente segnaletica.

Si raccomanda agli automobilisti di fare molta attenzione in particolare sulle seguenti strade: SP n. 6 Licata-Ravanusa, SP n.9 Ravanusa-Fiume Salso-provincia di Caltanissetta, SP n. 63/C Quadrivio contrada Mulinazzo- Campobello di Licata, SPC n. 54 Ravanusa-Tintoria-Furiana, SPR 64 (quota 284) SS 123-Campobello di Licata, SP 46 Naro Campobello (SS 123-C.da Durrò), SP n. 5/B Aronica-Cipolla-SS 123, SPC 67 (SS123-Contrada S.Oliva-SS123), SPC 68 (SS 123-Strada Vicinale Burdi).

L’allerta meteo riguarda anche la zona centro-nord, ma si raccomanda la massima prudenza agli automobilisti che percorreranno nelle prossime ore la rete viaria dell’intera provincia, considerato che sono attesi veri e propri nubifragi, con probabili allagamenti e smottamenti di materiale fangoso e detriti dai terreni confinanti con le strade provinciali ed ex consortili. La situazione, in ogni caso, è seguita con la massima attenzione dal Settore Infrastrutture Stradali che sta effettuando un monitoraggio pressocchè continuo sull’intera rete viaria.