SHARE

“E’ necessario che l’Ars dia il via libera ai referendum contro le trivellazioni. Il referendum abrogativo è infatti  l’unico strumento che abbiamo a disposizione per scongiurare danni irreversibili ai nostri territori e ai loro ecosistemi”. Lo afferma il presidente dell’Udc Sicilia e deputato regionale Margherita La Rocca Ruvolo.

“Entro il 30 settembre – spiega il parlamentare regionale dello scudocrociato –almeno 5 regioni dovranno pronunciarsi favorevolmente e predisporre tre quesiti referendari per abrogare alcune norme del decreto Sblocca Italia e del decreto Sviluppo che autorizzano i progetti petroliferi in mare”.

“Il Parlamento siciliano discuterà dei referendum il prossimo 23 settembre. Auspico – continua La Rocca Ruvolo – che i miei colleghi parlamentari prendano coscienza della minaccia che incombe sulla nostra terra e sul nostro mare e consentano ai siciliani di dire il loro ‘no’ alle trivellazioni attraverso il referendum”.

SHARE