SHARE
Ph. Desiree’s foto Facebook

Si è conclusa ieri a Granieri, suggestiva frazione di Caltagirone nel Catanese, la quarta edizione dei “Sapuri rì ‘na vota” organizzata dall’associazione Quelli che Granieri con un brillante successo superiore ad ogni aspettativa, segno che la manifestazione ogni anno riscuote sempre più attenzione da parte dei numerosi visitatori che si stanno legando alle tradizioni del territorio.

Quest’anno la kermesse ha visto diverse iniziative: dalla mostra di ceramica “L’Arte-Fici” organizzata dall’associazione culturale Terra Erea all’interno della splendida cornice della Masseria Silvestri al cui interno ha ospitato un’originale esposizione di vasi antropomorfi con le pregiate opere dei maestri ceramisti Irene Cabibbo, Vincenzo Forgia, Besnik Harizaj, Francesco e Luigi Navanzino, Mara Romano e Nicolò Morales ed un’opera dedicata al prodotto tipico di Granieri, cioè l’uva, realizzata da Luigi Navanzino intitolata “La botte ubriaca”; i laboratori ludici e pedagogici realizzati dall’associazione Adra e All Season Animation che hanno intrattenuto i bambini con diverse attività riguardanti il tema dell’alimentazione; i bambini “Arcobaleno Folk” hanno aperto la manifestazione con una tarantella; un momento di poesia che ha visto come protagonista la poetessa Debora Paternostro decantare una sua opera “Canto alla mia terra”; l’attore teatrale Giuseppe Belluardo si è cimentato in un monologo introducendo la mostra “L’arte-Fici”; i tangueri dell’associazione Salotto d’Arte si sono esibiti in diversi momenti; un’esposizione di vespe d’epoca curata dall’associazione “I Lapuni”; l’associazione Pro Santo Pietro ha fatto conoscere le peculiarità del territorio; l’esibizione canora di Giovanni Di Pasquale e la piece teatrale di Mary Carapezza, serata condotta da Franco Papale  e da Dario Privitera che ha aperto il concerto di Ruly Rodriguez.

Ancora una volta, viene raccontato in una nota, le centinaia di visitatori hanno potuto apprezzare la genuinità delle pietanze realizzate secondo le antiche ricette che sono custodite gelosamente dagli anziani oltre alla degustazione della mostarda e dell’uva da tavola Igp.  ”Sono molto soddisfatta per la riuscita della manifestazione realizzata grazie agli sponsor che come ogni anno hanno creduto in noi – dichiara Concetta Metrico, presidente dell’associazione Quelli che Granieri – e a tutti i collaboratori che si sono prodigati per la realizzazione della kermesse che suscita sempre più interesse fra i numerosi visitatori”.

SHARE