SHARE

Due persone arrestate ed altre due ricoverate in ospedale, una in prognosi riservata, al termine di una lite sfociata in un ferimento a colpi di pistola nei pressi del cimitero di Canicattì. A finire in manette con l’accusa di tentativo di omicidio e concorso in tentativo di omicidio nonché porto illegale di armi da fuoco Giuseppe e Vincenzo Mongitore, padre e figlio di 60 e 31 anni di Canicattì. Da accertare chi tra i due abbia sparato. In ospedale sono finiti in gravi condizioni per le ferite al torace, secondo quanto riferito dall’Ansa, Giuseppe Sorce, 27 anni, e ferito in maniera meno grave Giovanni Milana, 41 anni. Alla base della lite culminata in sparatoria pare motivi d’interesse. Indaga la polizia.

SHARE