SHARE

La società di comunicazione YES! organizza a Licata (Agrigento) domenica 27 settembre la seconda edizione di Fish&co. Si tratta di un evento unico nel suo genere, che lo scorso anno ha conseguito un enorme successo, per celebrare lo street food: una delle più importanti espressioni dello straordinario patrimonio gastronomico siciliano. L’evento avrà luogo, come lo scorso anno, presso Il Quartiere, una delle piazze più suggestive di Licata, dove il tempo sembra essersi fermato ad oltre un secolo fa. Qui tanti giovani, oltre a addetti del settore ed appassionati di enogastronomia, grazie alle raffinate preparazioni potranno scoprire o riscoprire grandi ricette siciliane.

Ad interpretare questi piatti della tradizione sono state chiamate le migliori espressioni culinarie del territorio di Licata, Campobello di Licata, Favara e Porto Empedocle. Chef, osti, cuochi, pasticceri gelatai, piazzaioli ed artigiani si misureranno con la realizzazione di cannoli, arancini, panini con la milza e tanto altro. Ma visto che il protagonista assoluto dell’evento sarà il pesce non potranno mancare il coppo di fritti, il polpo a strascinasali e tanto, tanto altro.

Tanti i ristoranti che hanno aderito alla manifestazione che si svolgerà al Quartiere a partire dalle ore 19. A cominciare dallo chef due stelle Michelin Pino Cuttaia del ristorante La Madia di Licata che proporrà una versione gourmet del tradizionale muffuletto con il tonno. Peppe Bonsignore de l’Oste e il Sacrestano di Licata proparrà una versione da passeggio di uno dei suoi celebri piatti.Sempre da Licata arriva l’OASI, diventato ormai meta imprescindibile per appassionati di pesce che propporrà una versione made in siciily del celebre Fish & chips. SardaSalata, si cimenterà con la pizza fritta: novità ideata dal pizzaiolo Gianluca Graci.

Da Favara, via Senegal, arriva invece Ginger People & Food, il ristorante che si trova nel cuore di Farm Cultural Park proporrà a Fish & co piatti della cucina di strada del Maghreb. Più legata alla tradizione del territorio sarà la proposta del ristorante La Madonnina di Campobello di Licata, che grazie al suo patron Giovanni Gruttad’Auria si è imposto all’attenzione di appasionati del cibo buono, sano e genuino.
I fratelli Enzo ed Alessandro Ravanà del ristorante Salmoriglio di Porto Empedocle porteranno a Licata un loro piatto di mare, in una sorta di gemellaggio ideale fra la marineria licatese e quella empedoclina.

Ma le proposte gastronomiche non si fermano qui: panelle, dolci, gelati e panini sapranno accontentare i gusti dei foodies più esigenti. Fra queste una menzione speciale merita la salsiccia alla griglia realizzata grazie alla salsiccia di maialino nero dei Nebrodi del maestro Saro Pennisi di Linguaglossa. In abbinamento alle tante preparazioni i vini dell’Azienda Agricola G. Milazzo e per concludere long drink e cocktail preparati dai migliori bar tender del territorio.

La condotta di Agrigento di Slow Food condurrà un Labortario del gusto dal titolo Tra Terra e Mare: con assaggi di formaggi di capra Girgentana e pesce di Licata.
Il viaggio sensoriale Tra terra e mare avrà inizio a partire dalle ore 18,00. Si parte con la Robiola di capra girgentana, semplice formaggio fresco, a coagulazione acida accompagnata da un pane di grano tradizionale siciliano da lievito madre. A seguire la robiola verrà rielaborata, su un crostino con merluzzo mediterraneo al vapore. Infine, una rivisitazione della celebre ‘Mpanata di Campobello di Licata con all’interno delle sarde di Licata in un matrimonio straordinario tra la tera e il mare.
Il laboratorio del costo di 10€ a numero chiuso inizierà alle ore 18,00  prenotazione obbligatoria info@yesara.it –GSM +39 392 4042471

Alle 22,00 si esibiranno i Babil On Suite: un mix di quattro personalità forti e singolari che con il loro sound new retrò tranquillo e spensierato conquisterrano un vasto pubblico. La serata si concluderà con le selezioni musicali di Alessio 1000voi.  INFO E AGGIORANMENTI SU facebook.com/pages/FISHco