SHARE

Prima vendemmia di uva da tavola di Canicattì fatta dagli operai della coop sociale “Lavoro e non solo” nei vigneti di contrada Vecchia Dama confiscati alle famiglie mafiose della zona. Uomini e mezzi della cooperativa sono giunti a Canicattì da Corleone, nel Palermitano, dove ha la sede sociale ed operativa. Una ventina di operai, tra soci e ragazzi richiedenti asilo provenienti dal nord Africa ed alcuni asiatici, hanno raccolto le prime 500 cassette da 6 chilogrammi ognuna. L’uva, secondo quanto riferisce il Giornale di Sicilia, è destinata alle tavole dei consumatori equosolidali della Toscana ed anche delle associazioni aderenti al progetto della Sicilia. Nei prossimi giorni la vendemmia interesserà le uve bianche Grillo dei vigneti di contrada Graziano Di Giovanna anche questi confiscati a famiglie mafiose di Canicattì.