SHARE

E’ Davide Camarrone, autore di “Lampaduza” (Sellerio), il vincitore del premio letterario “Kaos 2015”. Quello proposto da Davide Camarrone in “Lampaduza” – giornalista della Rai a Palermo e autore di romanzi, testi teatrali e saggi – è un diario e un reportage, scritto con i piedi piantati in quella terra senza un albero e lo sguardo volto al resto del Mediterraneo, all’Italia e all’Europa. Racconta insieme e per piani comunicanti tutto ciò che nell’isola si è intersecato negli anni più terribili quelli in cui Lampedusa è stata contemporaneamente la capitale dei diritti umani e ha provato a suicidarsi.

Davide Camarrone cn 'Lampaduza' vince il Kaos 2015
Davide Camarrone cn ‘Lampaduza’ vince il Kaos 2015

“Ha trasportato la cruda cronaca degli sbarchi di Lampedusa in romanzo civile, coniugando l’indignazione   per l’artificioso spettacolo della migrazione con il senso di smarrimento dei testimoni. Un senso di colpa che le parole riescono ad assolvere attraverso interrogativi senza tempo”, si legge nella motivazione del premio assegnato dalla giuria presieduta da Giacomo Pilati e composta da Stella Vella, Patrizia Iacono, Enza Pecorelli e Giuseppe Mallia. L’autore è stato premiato stasera ad Alessandria della Rocca dal sindaco di Alessandria della Rocca Alfonso Frisco durante la serata conclusiva del Kaos dei Monti Sicani, il festival dell’editoria, della legalità e dell’identità siciliana.