SHARE

“Con commozione e orgoglio ho partecipato ai funerali di Pietro Ingrao, legato per origini familiari a Grotte ed alla provincia di Agrigento”. Lo ha scritto su Facebook la parlamentare agrigentina del Pd, Maria Iacono, condividendo le foto del funerale dello storico dirigente del Pci morto il 27 settembre a 100 anni e di cui si sono celebrati i funerali di Stato in Piazza Montecitorio.

“Le ragioni della pace e dell’antifascismo, l’amore per la libertà, lo sguardo sempre rivolto ai giovani ed all’affermazione dei loro ideali, l’impegno per la costruzione di una società’ più giusta in cui i lavoratori ed i meno ambienti potessero soddisfare i propri diritti costituiscono lo straordinario lascito ideale di Pietro Ingrao alla società italiana ed alla Sinistra. Con Ingrao se ne va un pezzo della storia di questo paese e sopratutto un modo straordinario d’intendere l’impegno politico”.

“Questo paese ha una storia. Eppure noi questa storia non l’abbiamo custodita.
Ingrao era una mente libera, cocciuta e assetata di conoscenza. Non era uno scettico, voleva capire, sapeva lottare e colpire. Sapeva che per vincere bisogna capire quel tanto di verità che c’è sempre in fondo alle cose. Ingrao era un uomo giusto: così la gente lo ha percepito”, ha detto Alfredo Reichlin ai funerali di Ingrao.

Il video è stato condiviso su Facebook dalla deputata Monica Gregori, tra i fuoriusciti dal Pd insieme a Stefano Fassina dopo il via libera alal riforma della scuola. “I compagni ti accompagnano. A te compagno Ingrao”.

SHARE