SHARE

“La Sicilia è una terra che mi dà tanta energia, una carica che poi mi porto dietro. E’ una terra che frequento da bambino e che continuo a frequentare non solo per le vacanze ma anche perché mi lega il rapporto con la grande letteratura che c’è in quest’isola: Leonardo Sciascia, Vitaliano Brancati, Giuseppe Tomasi di Lampedusa. E’ veramente un onore essere qui”. Lo ha detto l’attore Sebastiano Somma intervenendo al Kaos dei Monti Sicani, il festival dell’editoria, della legalità e dell’identità siciliana nei giorni scorsi ad Alessandria della Rocca, in provincia di Agrigento, dove ha proposto il monologo “Il Principe di Salina” tratto da “Il Gattopardo” accompagnato dai maestri Mauro Carpi e Salvatore Graziano.