SHARE
Il Pm Nino Di Matteo, più volte minacciato dalla mafia.

Cinque nuovi pm entrano a far parte della Direzione distrettuale antimafia di Palermo. Si tratta di Claudio Camilleri, Siro De Flammineis, Ennio Petrigni, Alessia Sinatra e Gaspare Spedale. La dda di Palero è composta da 23 magistrati. Secondo quanto riferisce l’Ansa, Camilleri e Sinatra, l’uno finora assegnato al gruppo criminalità diffusa, l’altra al cosiddetto pool fasce deboli, si occuperanno delle indagini sulla mafia di Agrigento. De Flammineis, di recente passato alle inchieste sui reati finanziari, e Petrigni, che era alla criminalità diffusa, sono stati assegnati al gruppo che coordina le inchieste sulla zona est di Palermo. Mentre Spedale si occuperà delle indagini sulle cosche dei quartieri occidentali del capoluogo. Le nuove nomine sono relative a due diversi concorsi: al primo hanno partecipato sette pm, al secondo, bandito dopo il trasferimento in procura generale di Rita Fulantelli, otto magistrati. In Procura al momento, oltre al procuratore e ai sette aggiunti, sono in servizio 46 pm. A metà novembre arriveranno dieci nuovi magistrati e due lasceranno l’ufficio: oltre a Fulantelli sara’ trasferito in procura generale anche Sergio Barbiera. Non rientra in Dda il sostituto procuratore Nino Di Matteo, escluso poichè non sono ancora trascorsi cinque anni dal precedente mandato. Il magistrato, più volte minacciato e sottoposto al massimo livello di scorta, resta, comunque applicato al processo sulla trattativa tra Stato e mafia.

SHARE