SHARE

Più di 200 immobili confiscati alla mafia, tra appartamenti e ville da destinare all’emergenza abitativa e terreni da destinare a finalità locali. Saranno consegnate domani a sindaci di sette province siciliane dal prefetto Umberto Postiglione (nella foto), direttore dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione dei beni sequestrati e confiscati alla mafia. La cerimonia si terrà alle 12 nel Lido dei Ciclopi di Aci Castello, stabilimento balneare del Catanese confiscato. Vi parteciperanno sindaci delle province di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Catania, Messina, Siracusa, Ragusa. Durante l’incontro al sindaco di Aci Castello sarà consegnato l’ex Hotel Cristal, che diventerà la sede del locale comando della polizia municipale e che continuerà a ospitare parzialmente la riserva marina protetta Area dei Ciclopi. All’Agenzia del Demanio, per esigenze delle forze dell’ordine, il prefetto Postiglione consegnerà 11 immobili da destinare a alloggi di servizio e alla realizzazione della nuova stazione dei carabinieri di Militello in Val di Catania.

SHARE