SHARE
Foto delle storiche demolizioni ad Agrigento tratta dal Giornale di Sicilia

E’ stata l’impresa edile Patriarca Salvatore di Comiso (Ragusa) ad aggiudicarsi la gara d’appalto, che aveva una base d’asta di 498 mila euro, per la demolizione dei primi 11 immobili abusivi, sui 200 già acquisiti al patrimonio del Comune, a Licata (Agrigento). Le ruspe potrebbero entrare in azione entro la fine di novembre o al massimo entro i primi giorni di dicembre. Il Comune e la Procura di Agrigento, nei giorni scorsi, hanno sottoscritto un protocollo di intesa per le demolizioni e il ripristino della legalità. L’associazione “Periscopio”, nata per la tutela delle case, ha annunciato di avere impugnato la gara per “mancanza di copertura finanziaria”.

SHARE