SHARE

Rivoluzione in vista per le polizie locali italiane. Presto le singole pattuglie potranno essere
dotate di piccoli droni, capaci di effettuare riprese aeree di altissima qualità. Saranno usati per i controlli contro l’abusivismo edilizio, oppure negli accertamenti per gli incidenti stradali, o comunque per una generica sorveglianza del territorio. Sono stati proprio pensati per queste esigenze i due microdroni, del peso di solo 300 grammi, che saranno presentati a “Sicurezza 2015”, la fiera di riferimento in Italia per i settori security e fire prevention, che si svolgerà a Fiera Milano Rho dal 3 al 5 novembre (padiglioni 22-24). Nell’ambito della manifestazione, organizzata da Fiera Milano, sarà anche possibile visitare un’area dedicata ai droni, denominata “Sicurezza Drone Expo”, che vedrà la presenza di alcune tra le maggiori aziende italiane specializzate in questo settore. Per le polizie locali e anche per gli operatori degli istituti di vigilanza, oltre ai droni sono già pronti appositi corsi di formazione di livello universitario sull’utilizzo di queste nuove macchine volanti.
I due microdroni che saranno svelati a “Sicurezza 2015” sono entrambi dei quadricotteri dotati di videocamera: a differenza di macchine di maggiori dimensioni, questi droni da
300 grammi hanno la caratteristica di poter operare su aree urbane e anche di poter sorvolare le persone, grazie all’estrema leggerezza che li rende praticamente inoffensivi.
Il primo si chiama “X300B” ed è stato sviluppato dalla start-up bergamasca DX Drone. Ha ottenuto il riconoscimento dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) ed è stato
gia’ adottato dall’operatore ligure Volorama. L’altro microdrone si chiama “Ez-Fly”, sarà presentato a Milano dal Gruppo Securitas, il primo istituto di vigilanza in Italia che ha creduto nell’impiego dei droni, ed è stato sviluppato dalla societa’ romana ADPM.

SHARE