SHARE

Prende il via la nuova campagna agrumicola 2015/2016. E’ iniziata la raccolta dell’arancia di Ribera DOP nelle contrade più precoci ed esposte a sud con la varietà Navelina. Sempre buone, le arance di Ribera DOP e Riberella arriveranno nei mercati italiani ed europei già a partire dai prossimi giorni. Tutti i dati rilevati confermano una produzione dalla qualità eccellente sotto il profilo organolettico ed estetico, con pezzature medio-grandi ed un incremento delle quantità intorno al 10% rispetto alla precedente campagna, attestandosi all’incirca sulle 140.000 tonnellate per tutto il territorio dei 14 comuni interessati. Superiori al 2014 anche le prime quotazioni registrate.

Si inizia con la raccolta e commercializzazione della varietà Navelina che proseguirà fino a tutto dicembre, per poi continuare con le varietà Brasiliano e Washington navel che dovrebbero raggiungere la maturazione nella seconda decade di dicembre, con ottime caratteristiche qualitative e, anche in questo caso, si prevede un aumento delle rese produttive nell’ordine del 10%. Ottimi pure i primi dati sulla varietà Vaniglia, l’arancia dolce di Ribera, che continua sempre più la sua espansione in termini di superfici coltivate e mercati che ne apprezzano le sue particolarissime qualità. Si confermano le qualità uniche dell’arancia di Ribera, dolce, succosa ed equilibrata nel gusto, unica con il marchio DOP.

Anche quest’anno il Consorzio avvierà iniziative di promozione e valorizzazione nei principali mercati con l’obiettivo di far conoscere ed apprezzare le eccezionali caratteristiche organolettiche dell’arancia di Ribera DOP ed azioni di tutela al fine di garantire l’origine e la qualità al consumatore. “La nostra missione – sostiene Giuseppe Pasciuta, presidente del Consorzio, – è quella di comunicare anche l’esperienza decennale dei nostri 2000 piccoli agricoltori che con successo coltivano e commercializzano quest’ottimo risultato della natura e della sapienza umana sui mercati nazionali ed europei”. Buone da mangiare, buone da bere.

SHARE