SHARE

La Francia bombarda Raqqa, il quartier generale del’Is in Siria. I raid dei caccia francesi hanno distrutto due campi di addestramento dell’Isis a Raqqa, il feudo dello Stato islamico in Siria. Lo ha annunciato il ministero della Difesa francese. Questa la prima risposta della Francia alla stragi di Parigi.

Il primo obiettivo distrutto veniva utilizzato dall’Isis come posto di comando, centro di reclutamento dei jihadisti e deposito d’armi e munizioni. Il secondo obiettivo ospitava un campo di addestramento terrorista”, ha affermato in una nota  il ministero francese della Difesa nella nota diffusa a Parigi. Le “infrastrutture operative dello Stato islamico” sono state “distrutte” in due raid “alle 19:50 e alle 20:25”.

All’operazione hanno partecipato “dodici aerei francesi, di cui dieci caccia partiti simultaneamente dagli Emirati Arabi Uniti e dalla Giordania“. In totale “sono state sganciate venti bombe”. Parigi sottolinea poi che l’operazione si è scagliata contro obiettivi “identificati in precedenza” dalle missioni di ricognizione condotte dall’aeronautica militare francese. “L’operazione è stata condotta in coordinamento con le forze americane” che avrebbero dato un supporto di intelligence.

I raid lanciati dalla Francia su Raqqa hanno colpito “almeno 20 obiettivi” nevralgici nella città. Lo hanno affermato gli attivisti anti-Isis secondo i quali non risultano, al momento, feriti o morti tra i civili a Raqqa dopo il massiccio bombardamento dei caccia francesi.

“Da Parigi con amore”: questo sarebbe stato scritto sulle bombe che i caccia francesi hanno sganciato questa sera su posizioni dell’Isis a Raqqa, in Siria. Lo ha scritto su Twitter IDF Elite, un sito vicino alle forze armate di Israele, che posta anche una foto degli ordigni allineati per essere armati sui caccia, e che presentano sull’ogiva la scritta tracciato con un pennarello “From Paris with love”. Notizia che, per quanto apparentemente attendibile (rilanciata dall’Agi e da altre agenzie) e’ ancora tutta da verificare.

 

SHARE