SHARE

“Ora chi in questi mesi e anni ha maniacalmente attaccato e infamato il ministro Alfano dovrebbe non solo chiedere scusa e fare ammenda ma esprimere solidarietà e vicinanza ad un vero servitore dello Stato. Le rivelazioni che parlano di un possibile attentato al ministro degli Interni fanno accapponare la pelle ma rivelano in tutta la loro crudezza il grandissimo lavoro portato avanti da Alfano in questi anni nella lotta alla Mafia e alla criminalità organizzata. Da parte mia personale, vicinanza e solidarieta´ al ministro Alfano e un sincero ringraziamento anche a tutte le forze dell´ordine e alla magistratura per quanto stanno facendo e continueranno a fare. Un servizio prezioso per tutta l´Italia, da veri servitori dello Stato”. Lo dichiara Nino Bosco, deputato di Ap-Ncd.

“Esprimo la mia vicinanza al ministro Alfano, oggetto di pesanti minacce” Così Ernesto Carbone membro della segreteria del Pd e della commissione antimafia. “La mafia purtroppo esiste ancora. Ma è sempre più in affanno e l’operazione di stamani a Corleone lo dimostra. Se questi loschi individui – prosegue il parlamentare del Pd – pensano di intimorire lo Stato con orrende e spregevoli minacce hanno perso in partenza. Non abbiamo nessuna intenzione di mollare la presa. Il nostro impegno è quello di continuare su questa linea: mafiosi in galera, inasprimento delle pene e perdita della patria potestà per chi viene condannato col 416 bis”.

“Vicinanza e solidarietà al ministro Alfano per le gravi minacce ricevute non sono solo prassi ma sentimenti più che sentiti”. Così la senatrice del Partito democratico Rosaria Capacchione, componente della Commissione parlamentare Antimafia. “Rivolgo, inoltre, un plauso a tutte le forze dell’ordine e alla magistratura per l’opera di contrasto alla criminalità organizzata che non conosce tregua e che va sempre più supportata con l’azione antimafia che questo governo sta portando avanti convintamente”, conclude l’esponente dem.

“Solidarietà assoluta e doverosa a chi è minacciato dalla Mafia”. Lo ha detto all’Ansa Matteo Salvini interpellato sulle minacce ad Alfano. “Non cambio tuttavia idea – ha aggiunto il leader leghista – sulla sua incapacita’ di gestire i problemi della sicurezza e dell’immigrazione”.

“Sono allarmanti e destano forte preoccupazione le minacce rivolte da esponenti della criminalità organizzata al Ministro dell’Interno Angelino Alfano. La lotta a tutte le mafie è fondamento di uno Stato che non si arrende e non si piega ad alcun tipo di subalternità. Esprimo profonda solidarietà e vicinanza ad Alfano che con coraggio porta avanti un delicato e difficile compito”. Lo dichiara in una nota Mara Carfagna, portavoce di Forza Italia alla Camera dei deputati.

SHARE