SHARE

“Sulla base dei tanti ricorsi e delle contestazioni notificate dal Comune a Girgenti Acque per inadempimenti e inefficienze nella gestione del servizio, chiederemo all’Ato idrico la rescissione del contratto con Girgenti Acque, sia per inadempimento contrattuale che per disposizione prevista nella legge regionale 19/2015”. Lo annuncia in una nota, Filippo Plano, segretario del circolo Pd di Raffadali, spiegando le azioni che saranno intraprese dopo la manifestazione per l’acqua pubblica organizzata nei giorni scorsi dalla coalizione del centrosinistra raffadalese. Un incontro con il commissario dell’Ato Marcello Maisani è in programma il 27 novembre. Inoltre, “chiediamo un atteggiamento di serenità e serietà – si legge nelle nota – da parte delle forze della maggioranza o loro satelliti, poiché il centrosinistra, nonostante tutto, nell’interesse generale del paese, ha accettato subito il ramoscello d’ulivo portato dal vice sindaco La Porta, consegnando fatti e responsabilità alla storia, già conosciuta da tutti i cittadini”.

SHARE