SHARE

“La violenza sulle donne non è confinabile all’interno di una cultura, di un paese o di un gruppo sociale ma rappresenta un fenomeno globale. Non si tratta di violenze “casuali” o indiscriminate ma perpetrate nei confronti del genere femminile e quindi configurabili come reati con una connotazione sessuale intenzionale”. Così in una nota, la deputata all’Ars dell’Udc Margherita La rocca Ruvolo, a margine dell’iniziativa presso la Sala degli Armigeri di palazzo dei Normanni, ‘Vetrine delle parlamentari’; in cui è stato presentato il materiale raccolto dalla Commissione di vigilanza per la Biblioteca, che testimonia l’attività legislativa e istituzionale delle donne che, dal 1947 ad oggi, sono state elette deputato regionale. “Serve maggiore consapevolezza – prosegue la deputata centrista – e politiche a sostegno delle donne contro tutti i soprusi. Il perno su cui premere è sicuramente l’educazione alla non violenza, l’applicazione delle leggi e pene dure, strumenti fondamentali per difendere e prevenire questi odiosi fenomeni”.

SHARE