SHARE

Il sostituto procuratore Silvia Baldi ha disposto l’autopsia sul cadavere di Giuseppe Miceli, marmista di Cattolica Eraclea. L’esame servirà per fare chiarezza sulle reali cause della morte del sessantasettenne. Sembra, infatti, che l’uomo avesse al collo una profonda lesione e che sul pavimento siano state trovate tracce di sangue. I carabinieri e il pm, a quanto pare, hanno già iniziato a interrogare alcune persone, tra cui alcuni vicini e il fratello maggiore.

SHARE