SHARE

Da venerdì scorso è stata trasferita nell’ex ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona di Pozzo di Gotto (Messina) Veronica Panarello, la mamma del piccolo Loris Stival, il bimbo di 8 anni morto un anno fa, strangolato il 29 novembre 2014 con alcune fascette da elettricista a Santa Croce Camerina (in provincia di Ragusa). L’amministrazione penitenziaria, infatti, ha disposto il trasferimento della donna, accusata di avere ucciso il figlio, dal carcere di Agrigento all’ex Opg. Questa sistemazione permetterebbe ai medici di mettere la 26enne sotto osservazione e di curarla dai problemi di depressione evidenziati in carcere.
Il trasferimento, dunque, hanno spiegato i giornalisti de ‘La Vita in Diretta’, non è legato alla decisione del gup di Ragusa di concedere a Veronica Panarello la possibilità di accedere al rito abbreviato condizionato alla perizia psichiatrica. Il provvedimento dell’amministrazione penitenziaria, infatti, è precedente all’udienza preliminare e il gup Andrea Reale non ha ancora nominato i periti della commissione: l’incarico sarà affidato nella prossima udienza, fissata per il 14 dicembre.

SHARE