SHARE

“L’approvazione da parte della commissione bilancio della Camera dell’emendamento, riformulato dai relatori della Legge di stabilità, che prevede la proroga dei rapporti di lavoro dei cosiddetti precari della pubblica amministrazione, anche per il 2016, rappresenta un risultato positivo che , nell’immediato, garantisce la continuità occupazionale a migliaia di lavoratori precari impiegati nelle pubbliche amministrazioni siciliane”. E’ quanto si legge in un comunicato dei deputati nazionali del Pd diramato dalla parlamentare agrigentina Maria Iacono.

Il comunicato prosegue: “Tale soluzione , pur non avendo il carattere risolutivo che molti si attendevano e per il quale abbiamo lavorato con la presentazione di diversi atti , ha comunque il merito ,in una difficile situazione economica e finanziaria, di salvaguardare e garantire non solo migliaia di posti di lavoro ma anche l’erogazione di servizi indispensabili per le nostre comunità da parte di numerosi Enti Locali. “

In questi anni , abbiamo cercato, con la collaborazione di tecnici esperti della materia e grazie alle sollecitazioni delle organizzazioni sindacali e degli stessi lavoratori , di trovare soluzioni definitive in grado di riconoscere la specificità della questione siciliana ed aprire percorsi di stabilizzazione certa per i precari utilizzati nelle nostre amministrazioni.”

“Pertanto, pur nella consapevolezza che la proroga rappresenti uno strumento di continuità occupazionale, continueremo a chiedere al Governo ed alla Regione Sicilia di attuare , nel più breve tempo possibile, tutte le soluzioni normative in grado di costruire effettivi percorsi di fuoriuscita dal precariato.”

“Inoltre, il Governo ha garantito che nel prossimo decreto mille proroghe , la cui emanazione è fissata entro la fine dell’anno, saranno adottate tutte le misure in grado di estendere la proroga anche per i lavoratori dei Comuni in dissesto o sotto piano di rientro.”