SHARE

Nasce ad Agrigento il primo centro cinofilo di addestramento per unità cinofile da soccorso. Il campo , inaugurato questa mattina alla presenza di diverse istituzioni politiche, civili e militari della provincia, è stato dedicato Salvatore Pirrone , un luogotenente dell’esercito bersaglieri e all’agrigentino Claudio Criscenzo . Il campo è stato fortemente voluto dal gruppo cinofilo volontari da soccorso “I lupi di Agrigento” , presieduto da Giuseppe Palermo, e si trova in un terreno concesso dall’Ente parco archeologico sito in via Petrarca , vicino il museo “Pietro Griffo”, a ridosso del distributore di benzina. Il centro è destinato a divenire un punto di riferimento  ed un’eccellenza per il gruppo “I lupi” che vogliono creare unità cinofile da soccorso. Da due anni l’impegno è stato grande nel creare unità cinofile da soccorso. Tutti i componenti del nucleo sono  specializzati non solo nella conduzione dei cani in fase di ricerca, ma anche nella gestione e impostazione delle aree di ricerca. “Non avevamo degli spazi dover poter esercitarci – ha commentato Giuseppe Palermo- e nei due anni di attività ci vedevamo dove potevamo. Nonostante l’assenza del campo abbiamo raggiunto diversi obiettivi a livello di formazione di unità cinofile, sia a settembre che ottobre sono state brevettate sei unità cinofile”. Dopo la scopertura della targa e il simbolico taglio del nastro, si è tenuta una piccola cerimonia con la consegna di alcune targhe di riconoscimento. “Per noi c’è stato un doppio vantaggio- ha detto il direttore dell’ente parco, Giuseppe Parello- l’aria è stata pulita e tenuta bene ed è destinata ad una finalità sociale che anche il parco persegue, in una dimensione di collaborazione pubblico-privato è perfettamente in linea con i progetti che il parco ha di condivisione con la comunità”.   Un esempio di fruizione e fusione del parco della valle dei templi, così come ha sottolineato il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto: “Viene recuperata un’aria che era degradata- ha detto il primo cittadino- e anche oggetto di discarica pubblica. Un terreno che viene utilizzato in un modo compatibile anche da un punto di vista ambientale all’interno della valle. Ricordiamoci sempre che la valle è della città”. A seguire “I lupi di Agrigento” si sono cimentati in una dimostrazione di lavoro con la partecipazione di Giuseppe Palermo con il cane Raskal, Liliana Russo con Bora, Antonella Crapanzano con Rum, Lucia Sciascia con Tessy, Calogero Dalli Cardillo con Gas, Vito Lombardo con Luna.

SHARE