SHARE

Presentata alla stampa l’VIII edizione del “Presepe di Montaperto” alla presenzadel sindaco Lillo Firetto, dell’ideatore del presepe Nino Amato, dell’assessore del comune di Agrigento alle politiche sociali Gerlando Riolo, del coordinatore organizzativo Giulia Amato e dell’attrice Rosamaria Montalbano, figlia dell’indimenticato attore Pippo Montalbano (direttore artistico ad honorem del presepe n.d.r) che curerà gli interventi artistici degli attori e musicisti nei vari cortili. Una formula già collaudata quella del “Presepe Vivente di Montaperto” che aprirà i battenti sabato 26 dicembre 2015 alle ore 17.30. Una manifestazione legata al Presepe e presentata dall’assessore Riolo è quella del “Presepe della solidarietà” che si terrà sabato 2 gennaio 2016 ed interesserà i disabili e le associazioni che se ne occupano. Per l’occasione, il Presepe verrà aperto mezz’ora prima per dare la possibilità ai soggetti in difficoltà, di visitarloaccompagnati dagli organizzatori che faranno loro fruire il percorso del presepe più agevolmente. Quest’anno, inoltre, lungo il percorso del borgo che si presta naturalmente a rappresentare uno scorcio di Betlemme, sono state portate alla luce, altri immobili, antichi caseggiati, messi opportunamente in sicurezza, che verranno aperti al pubblico sotto forma di piccoli musei “dell’antico contadino”. Sarà possibile inoltre assaporare un piccolo scorcio del “Presepe vivente di Montaperto”, domenica 20 dicembre dalle 17 in poi a Porta di Ponte. Sarà possibile visitare il “Presepe vivente di Montaperto” il 26-27 dicembre 2015 e l’1,2,3,6 gennaio 2016 a partire dalle 17.30.

SHARE