SHARE

Sono state 175 le operazioni di polizia giudiziaria registrate nel 2015 contro il crimine organizzato, 1794 gli arrestati ritenuti mafiosi e 53 i latitanti catturati, di cui 1 di massima pericolosità, 6 pericolosi e 46 di rilievo. Sono questi alcuni dei dati del bilancio dell’attività 2015 del Viminale illustrati questa mattina dal ministro dell’Interno, Angelino Alfano. E ancora, 10 mila 979 i beni sequestrati per un valore di 4243 milioni di euro e 2430 i beni confiscati per un valore di 616 milioni di euro. Quanto al governo del territorio, sono state 9 le gestioni commissariali disposte per infiltrazioni della criminalità organizzata.

E a proposito di mafia all’Expo 2015. Sono stati 133 i provvedimenti interdittivi antimafia a cui si e’ arrivati grazie al piano di azione “Expo Milano 2015 Mafia free”. 10 le cancellazioni e i dinieghi di iscrizioni alle white list e 7 i commissariamenti di imprese per corruzione per infiltrazioni mafiose. Sono alcuni dei dati contenuti nel bilancio dell’attività del ministero dell’Interno per il 2015 relativi al capitolo “Expo”, illustrati questa mattina dal ministro Angelino Alfano. E ancora, 1774 le unita’ di rinforzo delle forze di polizia previste per garantire la sicurezza del sito, di cui 604 della Polizia di Stato, 597 dell’Arma dei Carabinieri, 465 della Guardia di Finanza, 58 del corpo forestale dello Stato e impiegati 1855 militari per la vigilanza del sito di Expo e degli impianti connessi.

SHARE