SHARE

La “squadra” del cardiochirurgo Giovanni Ruvolo tra le protagoniste del 76° Congresso nazionale della Società Italiana di Cardiologia che si è concluso nei giorni scorsi a Roma. Tra i “10 migliori abstract” premiato il lavoro scientifico intitolato SPORADIC ASCENDING AORTIC ANEURYSM: IS IT THE DIAMETER OF ASCENDING AORTA A GOOD CRITERIA FOR SURGICAL INDICATION?, a cura di Linda Pisano, C.R. Balistreri, Fabio Triolo, V. Argano, Sara Vacirca, Giovanni Ruvolo del policlinico “Giaccone” di Palermo.
ruvolo“Premiato il nostro gruppo di ricerca al Congresso Nazionale di Cardiologia, per aver presentato un articolo scientifico sugli aneurismi dell’aorta, giudicato tra i primi 10 in Italia!”, ha commentato con soddisfazione il dottor Triolo condividendo la foto su Facebook.
Oltre a quella del policlinico palermitano, premiata anche “nuova squadra” del prof. Ruvolo oggi al Tor Vergata di Roma per la relazione sull’intervento record di sostituzione di una valvola mitralica biologica a cuor battente: TRANSCATHETER MITRAL VALVE REPLACEMENT WITH A NOVEL SELF EXPANDABLE PROSTHESIS: SINGLE CENTRE EARLY EXPERIENCE, a cura di V. Cammalleri, G. P. Ussia, S. Muscoli, A. Anceschi, M. Marchei, P. De Vico, S. Meloni, F. Conti, G. Ruvolo, F. Romeo.
Durante la sessione di cardiologia interventistica al 76° Congresso Sic il prof. Ruvolo, presidente dell’associazione onlus A Cuore Aperto impegnato in progetti per la prevenzione e la promozione della salute tra la Sicilia e l’Africa, è stato chiamato a relazionare su “La terapia della valvulopatia mitralica può diventare un argomento di cardiologia interventistica”.
“La cardiologia negli ultimi 50 anni ha fatto dei progressi incredibili consentendo di aumentare l’aspettativa di vita di oltre dieci anni, un esempio concreto dell’importanza della lotta alle malattie cardiovascolari e del grado di eccellenza della ricerca cardiologica”, ha spiegato Francesco Romeo, presidente della Società italiana di cardiologia.