SHARE

Dall’Emilia Romagna, alla Sicilia, al Veneto cresce il numero di comuni che hanno deciso di adottare l’AlboPop. Da oggi, infatti, sbarca anche a Bologna e a Campobello di Licata, piccolo centro della provincia di Agrigento. Nato in Sicilia da un’idea di Andrea Borruso, esperto di Ict, e promosso dal Gruppo Open Data Sicilia, l’AlboPop utilizza le moderne applicazioni della comunicazione digitale per rendere piu’ popolari gli albi pretori degli enti pubblici. L’obiettivo e’ quello di migliorare la trasparenza della pubblica amministrazione italiana e coinvolgere i cittadini alla vita pubblica della comunità in cui vivono. L’AlboPop, come viene spiegato in una nota, consente a tutti i cittadini di essere avvisati sul proprio telefonino, tablet e computer ogni qualvolta sull’albo pretorio online dell’ente viene pubblicato un atto (bando, avviso di gara, comunicazione, ecc.). Per ottenere le notifiche basta iscriversi all’apposito canale Telegram, al profilo Twitter o al servizio Feed Rss. L’AlboPop e’ attivo in Sicilia a Bagheria, Campobello di Licata, Pietraperzia e San Giuseppe Jato, in Emilia Romagna a Bologna e Cento, in Veneto a Roncade.

SHARE