SHARE

Aveva raggiunto l’invidiabile traguardo dei 106 anni il 29 ottobre scorso e aveva festeggiato il compleanno tra amici e parenti in occasione del matrimonio di un nipote. Ma ieri il signor Alfonso Cottone ha lasciato i suoi cari, è stato chiamato nella “casa de del Signore”. A comunicare la notizia della sua morte è stato ieri uno dei nipoti, l’ex sindaco di Realmonte Piero Puccio, che aveva fatto diventare nonno Alfonso una “star” su Facebook, condividendo le foto più belle dell’anziano nonno impegnato, nonostante l’età, in videochat e in attività sportive, nella lettura dei giornali e nell’utilizzo di strumenti tecnologici di ultima generazione: “Il mio super nonno ha deciso di lasciarci a Natale, dopo una vita lunghissima e straordinaria”. Lucido e arzillo fino alle ultime elezioni amministrative dello scorso maggio, nonno Alfonso è andato più volte alla ribalta delle “cronache elettorali” come elettore più anziano: nonostante l’età si è sempre recato alle urne per esprimere le sue preferenze.
alfonso cottoneL’ultima volta qualche mese fa per le elezioni amministrative che hanno portato alla vittoria del sindaco Lillo Zicari. “Contento sono! Ho fatto il mio dovere”, disse uscendo dal seggio elettorale tra gli applausi. Su Facebook una miriade i commenti in ricordo del nonnino e i messaggi di condoglianze alla famiglia. “Mi dispiace molto, è stato bello conoscerlo anche solo vedendo le sue belle foto”, ha scritto Ornella Sciortino‎. “Mi dispiace, era ormai considerato il nonno di tutti – ha scritto Luigi Borgognone – per la sua veneranda età e le sue continue apparizioni”. “Hai dato fino all’ ultimo segni di lucidità e di buon umore, adesso riposa in pace Zio Alfonso”, ha postato Pino Vella.

nonoalfonsoToccante il messaggio di Valentina Veziani: “Ho assistito a tutte le avventure di nonno Alfonso, che mi aveva trasmesso la voglia di fare, di creare, di non arrendersi, nonostante la veneranda età, aveva una grinta straordinaria. Ciò che viviamo nella nostra breve esistenza non andrà mai via, ci sono uomini che lasciano un segno indelebile dentro l’animo di chi l’ha vissuto o indirettamente conosciuto. Ci sono uomini che non sono stati mai insegnanti, però nonno Alfonso ci ha lasciato una sola lezione, la più bella, quella che tutti vorremmo vivere, sotto lo scenario più bello, quello della vita. Ciao nonno Alfonso, il nonno di tutti”.

SHARE