SHARE

Fiamma, è una docile cagnetta che nei giorni scorsi è stata pestata a sangue da alcuni giovani studenti a Ferentino, in provincia di Frosinone. Come lei, nel 2015 altri 907 cani hanno subito sevizie, secondo le segnalazioni arrivate via facebook o ai servizi online dell’Associazione italiana difesa animali ed ambiente (Aidaa). In almeno 130 casi, viene spiegato in una nota dell’associazione animalista, i responsabili sono minorenni. Solamente 50 i responsabili individuati e denunciati e tra loro ci sono 13 cacciatori. In particolare, si tratta di sevizie fisiche o ferimenti messi in atto contro i cani randagi: oltre 200 sono morti, mentre circa 500 cani sono stati raccolti dalla strada e salvati grazie ai volontari delle associazioni animaliste che operano sul territorio nazionale. Tra le regioni con il maggior numero di segnalazioni, riferisce l’Aidaa, si distinguono il Lazio con 65 segnalazioni, la Sicilia con 63, la Puglia con 59 e a seguire Sardegna, Abruzzo e Campania.

SHARE