SHARE

Da oltre cinque anni avrebbe estorto quotidianamente denaro ai nonni paterni. I carabinieri hanno arrestato, in flagranza di reato, Raimondo Bennici, disoccupato di 23 anni, di Licata. I militari, ieri sera, hanno accertato che il giovane si sarebbe recato a casa dei nonni pensionati, di 76 e 69 anni, dove avrebbe devastato alcuni arredi e minacciato ripetutamente i familiari per farsi consegnare 20 euro. Sottoposto a perquisizione, il disoccupato è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di 17 centimetri complessivi, di una pistola a salve priva di tappo rosso. Il giovane è stato portato al carcere Petrusa di Agrigento.

SHARE