SHARE

Sarà presentato sabao 6 febbraio, nel centro per l’ambiente e la legalità di Siculiana Marina, il progetto “Open Beach” finanziato nell’ambito del Piano Azione Coesione “Giovani no-profit”dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzato dall’Associazione Ambientalista Marevivo Sicilia, in collaborazione con le associazioni Legambiente Com. Reg. Siciliano, Marevivo Italia, WWF Italia Onlus e il Dipartimento Regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale della Regione Siciliana – Ufficio Servizio per il Territorio di Agrigento.
L’intervento s’inserisce nell’ambito della gestione auto-sostenibile ai fini della valorizzazione e della piena fruizione di tre beni demaniali situati tra il borgo di Eraclea Minoa e la Riserva Naturale di Torre Salsa. L’idea progettuale è finalizzata a diversificare l’offerta educativa e ricreativa, creando un “ ponte simbolico” tra mare e terra, con la realizzazione compiuta di una pista boschiva attrezzata in sentiero natura e due
strutture educative e formative dotate di moderne strumentazioni didattiche e tecnologiche, in grado d’accogliere giovani e adulti, studenti e insegnanti, turisti e istituzioni, per conoscere, studiare e comprendere il territorio in cui vivono e affrontare con metodologie innovative e coinvolgenti le tematiche legate alla legalità, alla tutela dell’ambiente e allo sviluppo sostenibile.
L’intervento prevede anche la concretizzazione di un’opportunità lavorativa per quindici giovani
disoccupati, con spiccate attitudini nel campo delle scienze naturali e dell’educazione ambientale. Dopo aver frequentato un percorso di formazione, al quale si potrà partecipare rispondendo al bando di reclutamento che sarà pubblicato il 6 febbraio c.a. sul sito www.marevivo.it, gli allievi più meritevoli saranno impiegati nello sviluppo dei laboratori didattici, nella creazione di nuovi itinerari naturalistici, nella guida alle escursioni, nelle attività di turismo esperenziale e in quelle sportive.
L’ associazione Marevivo, nell’ambito delle attività progettuali organizzerà anche campus estivi, campi di volontariato per giovani, mostre permanenti e seminari. Beneficiari del progetto saranno giovani di età compresa tra 14 e 35 anni, studenti degli istituti della
Regione Siciliana e delle Università, i turisti, la comunità residente nelle aeree interessate dall’intervento, con il coinvolgimento diretto del tessuto economico locale e delle istituzioni pubbliche e private che vi operano. Le attività progettuali si concluderanno il 27 luglio 2017.