SHARE

Punta a diventare una sorta di “museo” en plain air con l’esposizone di diverse opere d’arte e luogo di accoglienza per artisti “La casa di Aria” realizzata dalla signora Antonella Barone all’interno della Riserva Naturale di “Torre Salsa”, tra Siculiana e Montallegro, in provincia di Agrigento, in Sicilia, dove si valorizzano anche i valori dell’accoglienza dei migranti e le tradizioni contadine. “Il Totem insieme alla Foresta Fossile dell’isola di Sumatra e la grande Casa di Pietra che si affaccia libera sul Mar Mediterraneo, fanno di questo luogo uno spazio eterotopo. D’un tratto – racconta Arianna Bilello che qui ha promosso l’evento Torre Africa – pare di muoversi, di ritrovarsi sopra una nave in viaggio verso il continente nero. Il “Buddha che guarda il mare”, una delle diverse installazioni d’arte presenti, invita alla contemplazione. Tutto si riunifica davanti il silenzioso mare cosmico che sempre, ininterrottamente racconta di umani, migranti, marinai, pastori e creature marine e la luna appare elegante e maestosa con i suoi dischi varianti. Torre Africa è un evento che sa parlare di Empatia e Convivenza, è uno “Spazio d’Amore” in cui giovani della Sicilia possano divertirsi assumendo energie planetarie. La casa di Aria nell’immediato ti riporta a un ciel sereno dell’anima, un mantra d’amore d’improvviso seduce e abbatte i brutti pensieri, non esiste la lotta e non c’è rumore, solo tu, noi e la nostra anima danzante”.
Ecco un video realizzato da Federico Alejo García.

SHARE