SHARE

Il gip del Tribunale di Agrigento Franco Provenzano ha convalidato il fermo, emettendo anche un’ordine di custodia cautelare in carcere per un 46enne accusato di violenza sessuale ai danni della nipote minorenne. Il giudice, secondo quanto riporta l’Agi, ha emesso un provvedimento cautelare di custodia in carcere anche per la madre della ragazzina che oggi ha 14 anni e che avrebbe subito abusi da quando ne aveva 8: alla donna che ha 55 anni sono contestati i reati di violenza sessuale in concorso e favoreggiamento. Secondo l’accusa – l’inchiesta è stata coordinata dai sostituti procuratore Alessandra Russo e Salvatore Vella – la cinquantacinquenne sarebbe stata perfettamente a conoscenza degli abusi dello zio senza averle mai impedite. L’indagine, svolta dai carabinieri di Cattoica Eracea diretti dal maresciallo Liborio Riggi, è partita dopo un esposto dei servizi sociali del Comune di Cattolica Eraclea e dopo una denuncia di un’altra parente della ragazzina. La quattordicenne è stata affidata ad un centro d’accoglienza per minori e viene, adesso, assistita da uno psicologo.