SHARE

Sono oltre 500 i carabinieri del Comando Provinciale di Catania ed unità specializzate, che, dalle prime ore del mattino, stanno eseguendo su tutto il territorio nazionale ed all’estero un provvedimento restrittivo emesso dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale etneo su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 109 persone, dirigenti ed affiliate del clan mafioso Laudani, ritenute responsabili a vario titolo di associazione di tipo mafioso, estorsione, intestazione fittizia di beni, detenzione e traffico di stupefacenti, detenzione e porto illegale di armi ed altri reati. Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catania, hanno consentito di ricostruire l’organigramma del clan, considerato una delle piu’ ramificate e pericolose consorterie criminali operante nel catanese, caratterizzato da una autonomia criminale orgogliosamente rivendicata anche nei confronti di “Cosa Nostra” catanese, con la quale, peraltro, non ha disdegnato di stringere alleanze partecipando alle piu’ sanguinose faide degli anni ottanta e novanta, con saldi legami anche con la ‘ndrangheta reggina. Gli investigatori hanno individuato capi e gregari, accertando numerose estorsioni praticate in modo capillare e soffocante ai danni di imprese ed attività commerciali del territorio e riscontrando un diffuso condizionamento illecito dell’economia locale posto in essere anche con attentati alle attività produttive ed aggressioni agli imprenditori.

Ecco chi sono i destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare nell’ambito dell’operazione “Vicerè”: Giovanni Alfino, di 43 anni, Paolo Aloisio, di 29, Filippo Anastasi, di 36, Giuseppe Arcidiacono, di 50, Natale Benvenga, di 54, Carmelo Bonaccorso, di 54, Giuseppe Borzi’, di 39, Antonino Camelia, di 60, Rosario Campolo, di 48,Giovanni Cantarella, di 31, Alberto Gianmarco Angelo Caruso, di 36, Piero Castorina, di 43. L’ordinanza e’ stata emessa anche nei confronti di Andrea Catti, di 55 anni, Giovanni Costantino, di 55, Saverio Francesco Cristaldi, di 47, Orazio Cucchiara, di 45, Giuseppe D’Agata, di 40, Sebastiano D’Antona, di 44, Vito Danzuso, di 36, Giovanni Antonino De Luca, di 46, Orazio Di Grazia, di 69, Alessandro Di Mauro, di 54, Antonino Di Mauro, di 63,)Giovanni Di mauro, di 35, Mario Di Mauro, di 36. Tra essi anche Orazio Salvatore Di Mauro, di 50 anni, Paolo Di Mauro, di 61, Salvatore Di Mauro, di 50, Camillo Fichera, di 62, Giuseppe Fichera, di 50, Stellario Fileti, di 49, )Antonino Finocchiaro, di 48, Sebastiano Flori, di 50, Antonino Fosco, di 35,Salvatore Gerbino, di 42, Santo Giuseppe Gerbino, di 35, Mario Giuffrida, di 50, Giovanni Giuffrida, di 64, Sebastiano Granata, di 52, Giuseppe Grasso, di 51, Marco Grimaldi, di 49 anni, Franco Guglielmino, di 41, Antonino Impellizzeri, di 39, Carmelo Orazio Isaia, di 28, Alessandro Lanzafame, di 37, Mario Lanzafame, di 57, Concetto Laudani, di 45, Giuseppe Laudani, di 70, Santo Orazio Laudani, di 26, Sebastiano Laudani, di 90, due suoi omonimi di 67 e 33 anni, Orazio Leonardi, di 52, Claudio Daniele Magri’, di 47, Daniele Mangiagli, di 30, Carmelo Maugeri, di 45, Orazio Militello, di 66, Salvatore Mineo, di 45, Vincenzo Morabito, di 56, Giovanni Muscolino, di 49 e Rosario Muscolino, di 58. Tra i destinatari del provvedimento anche Giovanni Antonino Nicolosi, di 52 anni, Salvatore Nicotra, di 59, Alfio Nucifora, di 46, Antonio Luca Jose’ Pappalardo, di 35, Valerio Parasiliti Rantone, di 40, Giuseppe Parenti, di 34, Giovanni Parisi, di 51, Leonardo Parisi, di 46, Gianluigi Antonio Partini, di 30, Leonardo Patane’, di 63, Giovanni Pennisi, di 52, Ottavio Pezzino, di 50, Francesco Antonio Pistone, di 54, Antonio Carmelo Alessandro Privitera, di 47, Antonino Puglia, di 45, Alessandro Giuseppe Raimondo, di 44, Antonino Rapisarda, di 46, Salvatore Rapisarda, di 61, Vincenzo Salvatore Rapisarda, di 28, Alfio Romeo, di 53, Filippo Santonocito, di 35, Alfio Vincenzo Sardo, di 51, Concetta Scalisi, di 63, Omar Scaravilli, di 35 e Nunzio Sciammacca, di 60. Provvedimento restrittivo anche per Orazio Sciuto, di 49 anni, Maria Scuderi, di 56, Orazio Salvatore Scuto, di 57, Salvatore Sorbello, di 58, Mauro Sulfaro, di 61, Giuseppe Tomarchio, di 62, Maurizio Tomaselli, di 37, Michele Torrisi, di 49, Salvatore Torrisi, di 54, Sebastiano Torrisi, di 48, Mario Trovato, di 54, Giuseppe Salvatore Vecchia, di 51, Antonino Francesco Ventura, di 36, Giuseppe Viola, di 62, Sebastiano Zappala’, di 42, Antonino Innocenzo Zizzo, di 55 e Gianni Luca Zizzo, di 35.

SHARE