SHARE

Arrivano ad Agrigento i dervisci rotanti di Istanbul dichiarati dall’UNESCO “Patrimonio culturale dell’umanità”. Essi rappresentano ormai il simbolo del misticismo orientale, che prende origine in tempi lontani, nel tredicesimo secolo circa. Il loro spettacolo è molto intenso, emotivamente e spiritualmente, e cattura il pubblico lasciandolo senza fiato.
Vestiti di una tunica bianca come un sudario, un copricapo che richiama le pietre tombali dei paesi musulmani, le braccia aperte verso il cielo e lo sguardo rivolto al cuore, diversi uomini danzano piroettando e girando intorno al loro maestro, con un ritmo incalzante che coniuga danza, arte e spiritualità. I dervisci rotanti si esibiranno, fuori concorso, nell’ambito del Festival Internazionale del Folklore presso il Museo Archeologico Pietro Griffo martedì 8 marzo alle ore 19,30 SU INVITO.

SHARE