SHARE

Il tribunale di Agrigento ha condannato a 6 anni e 6 mesi di reclusione l’imprenditore Calogero Romano, 59 anni, di Racalmuto. Secondo la Dda di Palermo, Romano – accusato di concorso esterno in associazione mafiosa – “contribui’ al rafforzamento di Cosa Nostra, pur non facendone parte, fino a quando il suo principale punto di riferimento: il mafioso Ignazio Gagliardo non entro’ nel programma di protezione per i collaboratori di giustizia”. Romano dovra’ pure risarcire l’ormai ex Provincia regionale di AGRIGENTO e la Regione Siciliana che si erano costituiti parte civile. Il pubblico ministero della Dda, Maria Teresa Maligno, aveva chiesto una condanna a 9 anni di reclusione

SHARE