SHARE

“Faremo liste di Forza Italia a Canicattì, Favara e Porto Empedocle, avremo i nostri candidati a Montevago, e lanciamo un appello a tutte le forze moderate che guardano al centro-destra e alla società civile per individuare, sulla base di un programma ben definito che guardi ai bisogni del territorio, le alleanze e i candidati migliori nei comuni chiamati al voto”. Lo dice Vincenzo Giambrone, sindaco di Cammarata e coordinatore provinciale di Forza Italia, in vista delle elezioni amministrative che si svolgeranno in primavera nei quattro comuni dell’Agrigentino.

“Occorre innanzitutto per i comuni, in particolare in questo momento di crisi e difficoltà economica e finanziaria, trovare persone responsabili e competenti. Il nostro – ha detto Giambrone al Giornale di Sicilia – è un appello al senso di responsabilità di tutti in un contesto davvero difficile per gli enti locali. Riteniamo utile una certa connessione tra le diverse realtà locali e un coordinamento a livello provinciale, stiamo seguendo in tutti e tre i comuni la stessa linea per evitare che ci siano discrasie”. Nomi di possibili candidati sindaci berlusconiani Giambrone non ne fa: “Allo stato attuale non posso fare nessun nome, sarebbe prematuro. Noi abbiamo certamente le nostre proposte di candidature autorevoli, ma siamo aperti e pronti ad accettare indicazioni di altri partiti per la migliore soluzione di sintesi”.

Sempre nel centrodestra al lavoro per le amministrative 2016 nell’Agrigentino anche “Noi con Salvini” coordinati da Giuseppe Di Rosa e il Movimento Fare! di Flavio Tosi che candida a Porto Empedocle l’ex sindaco Paolo Ferrara.