SHARE
Maria Iacono, parlamentare del Pd

“Informazione e trasparenza sono un binomio indissolubile e l’incontro di oggi è la testimonianza del cambio di passo del nuovo cda Anas”. Lo affermano, in una nota, una delegazione di deputati siciliani del Pd alla Camera, che questo pomeriggio hanno incontrato, nella sede romana dell’ente stradale, il presidente Gianni Vittorio Armani e Francesca Moraci, membro del consiglio di amministrazione. “I vertici aziendali – continuano i deputati siciliani – hanno voluto questo incontro per metterci al corrente sui lavori in corso, sia in termini di nuove opere, che di interventi di manutenzione straordinaria, sugli interventi che saranno avviati nel 2016 e piu’ in generale sulla situazione in cui versano le infrastrutture stradali gestite da Anas in Sicilia. Quello che ci auguriamo – concludono i deputati del Pd – è che da questo momento in poi si possa lavorare insieme e in sinergia per avviare delle politiche che contribuiscano allo sviluppo e al miglioramento della viabilità nell’Isola, ma anche per favorire un nuovo modello integrato che passi dalla progettazione alla manutenzione”. Nella delegazione, presenti i deputati Magda Culotta, Tommaso Currò, Maria Gaetana Greco, Maria Iacono, Franco Ribaudo e Gea Schirò.

Inoltre, la deputata Agrigentina Maria Iacono, ha sollecitato il direttore regionale ANAS Sicilia , Eutimio Mucilli, sulle “maggiori criticità che riguardano i tracciati stradali della Provincia di Agrigento con particolare attenzione al viadotto Akragas i cui lavori per renderlo del tutto percorribile non sono ancora iniziati e di valutare in termini seri la possibilità di dotare la provincia di Agrigento, unica in Sicilia a non avere un chilometro di autostrada ed ancora ai margini del sistema infrastrutturale regionale, del completamento dell’anello autostradale Gela- Castelvetrano che consentirebbe al territorio della Provincia di Agrigento di uscire dalla marginalità in cui si trova”.

A tal riguardo, Maria Iacono ha chiesto a Mucilli, su legge in una nota, “un ulteriore incontro al fine di approfondire le questioni legate alla viabilità della Provincia di Agrigento ed alle prospettive infrastrutturali di competenza dell’ANAS”.

SHARE