SHARE
Foto da Facebook Torre Salsa Spiaggia della Vita

Un mazzo di fiori in segno di solidarietà è stato portato stamani dal sindaco di Siculiana Leonardo Lauricella sulla barca usata dai migranti per il tragico sbarco nei giorni scorsi a Torre Salsa. Dopo il momento di riflessione sui drammi dell’immigrazione, al via in spiaggia una giornata di sensibilizzazione ambientale con i volontari al lavoro per la raccolta dei rifiuti tra i quali i vestiti, i giubbotti salvagente, gli effetti personali abbandonati o persi dai migranti dopo gli sbarchi. “è stata chiamata la manifestazione promossa dall’amministrazione comunale di Siculiana e dal Wwf (ente gestore della riserva naturale) in collaborazione con diverse associazioni ambientaliste e del territorio. Presenti all’iniziativa, oltre al vice sindaco di Siculiana Enzo Zambito e all’assessore comunale di Montallegro Rina Chinzi, i carabinieri e gli uomini della polizia municipale.

“Questa è la spiaggia della vita, il Mediterraneo è il mare della vita per questi migranti che lasciano le loro terre in cerca di un futuro migliore. Quello di oggi, oltre ad essere una testimonianza di solidarietà ai migranti – ha detto il sindaco di Siculiana e presidente dell’Unione Comuni Bovo Marina, Eraclea Minoa e Torre Salsa – vuole essere anche un atto di sensibilità verso il territorio, per il rispetto dell’ambiente. Perché pulire questa spiaggia significa anche valorizzare la nostra riserva naturale, e riserva naturale non significa congelare qualsiasi situazione ma, con molto buon senso e di concerto con le associazioni naturalistiche, sfruttare al meglio il nostro territorio per valorizzarlo da un punto di vista ambientale e anche – ha sottolineato Leonardo Lauricella – da un punto di vista turistico, economico e occupazionale”.