SHARE

Il giudice monocratico di Agrigento, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto la scarcerazione di Alessandro Incorvaia, il pescivendolo di 40 anni che mercoledì è stato bloccato dai carabinieri al Municipio dopo avere aggredito con una testata il sindaco di Licata, Angelo Candiano, che ha riportato la frattura delle ossa nasali. Il magistrato ha pero’ emesso un provvedimento cautelare che vieta a Incorvaia di avvicinarsi al Comune. All’origine dell’aggressione ci sarebbe la richiesta di un contributo economico che il sindaco non avrebbe potuto concedere.

SHARE