SHARE

Due arresti in flagranza di reato per furto di arance sono stati effettuati oggi pomeriggio dai carabinieri di Cattolica Eraclea e di Montallegro, rispettivamente diretti dai marescialli Liborio Riggi e Salvatore Pecoraro.
In manette sono finiti due romeni residenti a Raffadali di cui al momento non si conoscono le generalità. Il furto è stato messo a segno in un terreno privato lungo la strada provinciale Cattolica-Montallegro. I due romeni, a quanto pare, sono stati avvistati dalla proprietaria dell’aranceto che ha subito avvisato i carabinieri segnalando anche il numero di targa dell’auto. I militari dell’Arma, giunti subito sul posto, hanno beccato i due romeni mentre si stavano dando alla fuga ma sono stati bloccati.
La perquisizione effettuata a bordo dell’auto ha consentito ai carabinieri di recuperare una cinquantina di chili di arance. Sono così scattate le manette in flagranza di reato. I due romeni sono finiti agli arresti domiciliari con l’accusa di furto, domani è previsto il processo direttissimo.

SHARE