SHARE

Rapinava gli esercizi commerciali, a Canicattì, nascondendosi dietro una maschera bianca. I carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto, dopo aver analizzato le registrazioni degli impianti di videosorveglianza pubblici e privati, il presunto bandito Fabio Rubbino, 19 anni, che è stato portato al carcere Petrusa di Agrigento. All’inizio dell’anno, il rapinatore con la maschera e armato di pistola mise a segno un colpo in una edicola di via Sammartino. Un mese dopo, sempre a mano armata, fece irruzione in un negozio di abbigliamento di viale della Vittoria.

SHARE