SHARE
confindustria, catanzaro

Tre differenti sanzioni amministrative sono state inflitte dal Libero Consorzio di Agrigento alla Catanzaro Costruzioni legate al deposito in discarica dei rifiuti solidi urbani per gli anni 2012, 2013 e 2014.

Gli avvocati Giuseppe Ciaccio di Menfi, Gioacchino Mulè di Canicattì e Daniela Zarbo di Favara sono i tre legali sorteggiati per le controversie davanti alla Commissione Tributaria di Agrigento a difesa delle ragioni del Libero Consorzio Comunale di Agrigento contro la società Catanzaro Costruzioni che ha chiesto l’annullamento delle sanzioni (che ammonterebbero a circa tre milioni di euro)

Il sorteggio, viene spiegato in una nota dal Libero Consorzio Comunale di Agrigento, è stato effettuato per l’impossibilità dell’Avvocato dell’Ente a seguire tutte le controversie, così come previsto dall’art. 5 del regolamento dell’Avvocatura.

Trattandosi di controversie aventi per oggetto la medesima questione giuridica, i tre ricorsi potranno essere affidati al legale che farà pervenire la migliore proposta economica per la costituzione in giudizio.

La discarica in questione è quella di contrada Matarana, tra Montallegro e Siculiana.

SHARE