SHARE

L’Organizzazione delle Nazioni Unite che svolge un ruolo determinante nel mantenimento della pace nel mondo, ha fatto suo il messaggio che annualmente viene lanciato dal millenario tempio greco della Concordia di Agrigento in occasione della “Sagra del mandorlo in fiore – Festival internazionale del folclore” inviando quest’anno, in collaborazione con lo Stato Maggiore della Difesa, una propria rappresentanza nella città dei templi. Lo ha detto il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto annunciando che un drappello militare di peacekeeping, “caschi blu” dell’Onu sarà presente nella giornata conclusiva di domenica 13 marzo e sfilerà con i gruppi e le delegazioni straniere durante il corteo che attraverserà le vie della città. Sabato sera invece, durante il Galà al Teatro Pirandello sarà il capo-rappresentanza Onu ad intervenire brevemente per spiegare l’importanza della pace nel mondo e il ruolo determinante che hanno le Nazioni Unite impegnate da sempre nel mantenimento della pace. Nell’occasione verrà pure inviato un saluto simbolico da Agrigento al generale di divisione Luciano Portolano, l’agrigentino che dal luglio 2014 è a capo della missione Unifil che guida, da Naqoura nel sud del Libano, un contingente di 12 mila caschi blu dell’Onu provenienti da oltre quaranta diversi Paesi del mondo per mantenere la pace in quei martoriati territori.

SHARE