SHARE

Il muffuletto è un panino rotondo molto speziato con semi di finocchio, pepe e cumino o cannella che, presente in molte tradizioni siciliane, a seconda delle città in cui viene realizzato, è legato ad una festività religiosa e condito in maniera diversa ed originale.
A Licata è accomunato ai riti della Settimana Santa, che suscitano una intensa partecipazione popolare nelle varie processioni di simulacri di Gesù morto, della Madonna addolorata e della ricostruzione di vari momenti della Passione di Cristo.
In particolare il muffulettu viene consumato la notte tra il giovedì ed il venerdì santo quando termina una delle prime processioni fatte rivivere dalla Confraternita di San Girolamo della Misericordia che da appuntamento ai fedeli alle 3,30 presso la Chiesa San Girolamo, per la Traslazione del simulacro di Gesù Cristo dalla Chiesa di San Girolamo alla Cappella sita nel Palazzo La Lumia. Per tutta la notte i fedeli affollano le strade di Licata, nell’attesa della processione che da l’avvio ai riti della Settimana Santa.

cuttaiaLo chef bistellato Pino Cuttaia del ristorante La Madia di Licata, sempre attento alla rivitalizzazione delle ricette della tradizione siciliana, ha deciso di realizzare una sua versione del tradizionale muffuletto e di proporlo proprio nella notte fra giovedì e venerdì presso uovodiseppia, la sua dispensa gourmet. Dall’1,00 di notte di venerdì 25 marzo sarà possibile degustare il muffuleftu realizzato con grani antichi siciliani, arricchito da preziose spezie verrà condito, come vuole la tradizione, con filetti di sgombro sott’olio, pecorino e olive nere.
Un appuntamento che sarà un’occasione unica per vivere da vicino l’atmosfera della Sicilia più autentica assaporando una antica preparazione.

SHARE