SHARE

Due romeni residenti a Sambuca di Sicilia sono stati arrestati dai carabinieri perché stanotte hanno tentato di violentare una loro connazionale di 19 anni. I due, di 31 e 34 anni, nella serata di ieri hanno portato la donna in contrada Gulfa, a Santa Margherita Belice ed appartatisi, contro la volontà della giovane, hanno tentato di abusarne. La violenza non si è concretizzata, secondo la ricostruzione dei carabinieri, sia per la resistenza della ragazza, che è stata ripetutamente picchiata, sia perché sono sopraggiunte altre auto che hanno fatto scattare l’allarme. Quando i carabinieri sono giunti sul posto, i due sono fuggiti, ma i carabinieri – setacciando l’area – sono riusciti a bloccarli in località Casabianca, in direzione Sambuca di Sicilia. Sono stati rinchiusi nel carcere di Sciacca.